Stretching dell'Istogramma

Quando i valori di una immagine sono molto vicini tra loro e concentrati, il nostro occhio non distingue la differenza tra sfumature di grigio poco diverse tra loro. Espandere la dinamica (fare lo Stretching) significa semplicemente ridistribuire i valori su tutto l'intervallo di valori disponibili. Questa operazione pu˛ essere eseguita con un coefficiente fisso ed in tal caso si parla di uno stretching lineare e provoca alterazioni dei reciproci rapporti di intensitÓ. Purtroppo uno Stretching lineare, a volte non consente ancora una buona visione dell'immagine. Se il coefficiente Ŕ variabile secondo una precisa funzione allora l'immagine risulterÓ totalmente alterata ed inutilizzabile per future misure, ma potrebbe presentarsi esteticamente migliore.   

Qui sotto si pu˛ vedere una immagine della galassia  M100 con la sua tipica dinamica, in cui la maggior parte dei pixel ha valori bassi.

Immagine sottoposta a Stretching lineare Immagine sottoposta a Stretching logaritmico