Flat Field

Una immagine CCD di un cielo perfettamente ed uniformemente illuminato, in teoria dovrebbe risultare assolutamente uniforme ed omogenea, mentre in realtÓ spesso sono presenti difetti di "vignettatura" introdotti dalle ottiche o altre variazioni locali di sensibilitÓ dovuti, ad esempio alla presenza di particelle di polvere sulla finestra ottica.

Per correggere questi difetti si riprende una immagine di campo uniforme FLAT FIELD (campo spianato) e quindi per ogni pixel dell'immagine A il valore viene prima moltiplicato per il corrispondente valore trovato nell'immagine B e quindi diviso (ribilanciato) per una costante K pari al valore medio dell'immagine di FLAT FIELD.

Immagine iniziale (senza dark)

Immagine Flat Field (A) senza dark

Immagine = (A*B)/K

Il Flat cambia ogni volta che si modifica il percorso ottico delle luce e quindi ogni volta che toglie e rimette il CCD, e qualunque altro dispositivo ottico (filtri, riduttori ecc.). Cambia anche per la semplice presenza di polvere sulla finestra ottica del CCD e pertanto e bene eseguire periodicamente una ripresa di Flat, sicuramente una volta per ogni serata osservativa.