Il Concorso "Le Ombre del Tempo"

Undicesima Edizione (2009)

Il concorso internazionale "Le ombre del tempo", per autori di orologi solari, viene indetto ogni due anni dall'Osservatorio Serafino Zani e dall'Unione Astrofili Bresciani. La giuria che seleziona il materiale raccolto e premia i migliori quadranti solari è formata da : Mirco Antiga (referente scientifico per le attività di gnomonica dell'Unione Astrofili Bresciani; Francesco Azzarita (fondatore della Sezione quadranti solari dell'Unione Astrofili Italiani); Piero Bianucci (giornalista); Giovanni Paltrinieri (gnomonista in Bologna); Giuliano Romano (astronomo).

Dopo l’attento esame di tutte le opere pervenute alla XI edizione del concorso e sulla base delle classifiche redatte da ogni membro della giuria, sono stati nominati vincitori i seguenti concorrenti:

I VINCITORI DELLA UNDICESIMA EDIZIONE DEL CONCORSO "LE OMBRE DEL TEMPO"
PER AUTORI DI OROLOGI SOLARI
Il primo premio viene assegnato a Giorgio Mesturini di Casale Monferrato (AL), per la valida ed originale espressione degli aspetti tecnici e artistici di una coppia di quadranti solari a riflessione.
Locazione presso l'abitazione privata dell'autore. Anno di costruzione: 2007
Motto: Fà che segni sempre ore serene
Il secondo premio è stato assegnato a Lorenzo Lopez Asensio di Espinardo Murcia (Murcia - Spagna), per la semplice eleganza legata a un classico ma originale quadrante solare orizzontale.
Anno di costruzione: 2007. Ubicazione: Instituto de Ensenanza secundaria di Molina Segura (Murcia - Spagna).

Il terzo premio è stato assegnato a pari merito a:
Jean Pakhomoff di Marsiglia (Francia) per l'eleganza e le qualità gnomoniche del suo quadrante solare a stilo multi-indicatore.
Anno di costruzione: 2007.
Motto: Orba Mens Christ Sine Sole Gnomon Est





e a Joel Robic di Bruz (Francia), per la fontana azimutale, un'opera molto originale con buoni contenuti tecnici.
Anno di costruzione: 2009. Ubicazione: casa dell’autore.
Motto: Sine Sole Loquor


Sono inoltre state ritenute degne di menzione le opere qui sotto elencate in ordine alfabetico di autore:


Roberto Grossa di S. Maria di Sala (Venezia) per il suo quadrante solare e parzialmente verticale.
Anno costruzione: 2008. Ubicazione: Università IUAV (VE).
Motto: La Terra gira e noi non ce ne accorgiamo
Gabriele Loi di Sestu (Cagliari) per il gruppo di opere presentate e in particolare per la sfera armillare su scultura in basalto.
Anno costruzione: 2009. Ubicazione: Sestu (Cagliari).
Jean Marin di Le Mesnil Guillaume (Francia) per un'opera elegante e valida dal punto di vista didattico, costituita da un complesso di quadranti solari su supporto in cemento armato
Anni di costruzione: 2008-10. Ubicazione: Le Mesnil Guillaume (Francia)
Motti (molteplici ed in varie lingue, riportiamo quello in italiano): Non penso mai al futuro, arriva così presto (A. Eistein), Il tempo fugge il merito rimane, E' di ferro lo stil ma d'ore il tempo, Segno il tempo, la luce, la vita
Mario Rossero di Villarfocchiardo (TO) per la buona fattura costruttiva e per l'insolita e originale rappresentazione del suo quadrante solare a punto gnomonico rovesciato.
Anno costruzione: 2009. Ubicazione: Abitazione dell'autore.

Sezione Professionisti

Per la categoria dei professionisti la commissione ha ritenuto meritevole e a pari merito:
Yves Opizzo di Haigerloch (Germania), per la bellezza artistica e per la varietà di informazioni della sfera celeste in armille e inox.
Anni di costruzione: 2008. Ubicazione: Rosenfeld (Germania).








Viasta Samohrdova di Zehun (Repubblica Ceca) per l'eleganza unita a semplicità e purezza, di due quadranti solari in altezza su supporti di granito, cilindrici di cui il superiore è rotante.
Anno di costruzione: 2007. Ubicazione: Hradec Králové (Repubblica Ceca)

Sempre per la categoria professionisti, viene inoltre segnalato: Silas Higgon di Strefford (Gran Bretagna) per la buona originalità del suo Hemicyclic, che denota raffinatezza e precisione esecutiva

I premi, come stabilito dalle norme del concorso, sono assegnati ai primi tre classificati della sezione dilettanti e consistono nel ricevimento della serie di 15 pubblicazioni sulla gnomonica edite dall'Unione Astrofili Bresciani, da un CD in cui sono state raccolte le opere premiate e menzionate di tutti i concorsi precedenti e da un dono offerto dal Centro studi e ricerche Serafino Zani.

Per la sezione professionisti Yves Opizzo e Viasta Samohrdova saranno menzionati con un attestato.

PREMIAZIONI DEI VINCITORI DEL CONCORSO “LE OMBRE DEL TEMPO”

Le premiazioni hanno avuto luogo domenica 21 marzo, alle ore 11, presso il Castello di Brescia (saletta ex-corpo di guardia, subito a destra dell’ingresso principale), dove sono anche esposte alcune delle immagini relative alle opere delle precedenti edizioni del concorso “Le ombre del tempo”.
Al termine delle premiazioni, per gli interessati, abbiamo visitato l’orologio, con quadrante astronomico, di Piazza della Loggia.

Per eventuali contatti telefonici chiamare i seguenti numeri: 3485648190 oppure 3381412984.
http://www.astrofilibresciani.it/Attivita/Attivita_Scuole/Tour_Astronomico.htm

La data di scadenza della XII edizione del concorso sarà il 30 giugno 2012.
Inviare la documentazione richiesta al Centro Studi e Ricerche Serafino Zani, Via Bosca 24, 25066 Lumezzane (Brescia) - tel. 030 87 21 64 - Fax 030 87 25 45, [email protected]