Il Concorso "Le Ombre del Tempo"

Quinta Edizione (1997)

Clicca per ingrandire

Il primo premio Ŕ stato assegnato a Nicola Amapane di Rivoli (Torino) per l'eleganza, la completezza e la precisione della meridiana orizzontale a riflessione.

Clicca per ingrandire

Il secondo premio Ŕ stato assegnato a Jean Pakhomoff di Marsiglia (Francia) per la precisione, la complessitÓ e la completezza del quadrante orizzontale bifilare ed analemmatico.

Clicca per ingrandire

Il terzo premio Ŕ stato assegnato a Giuseppe Angelo di Milano per l'originale realizzazione e per il notevole interesse didattico del quadrante polare elicoidale.

Clicca per ingrandire

Sezione Professionisti
Per la categoria dei professionisti vengono menzionate, per la varietÓ e l'originalitÓ degli strumenti presentati, tutte le opere realizzate al Planetario di Nantes da Ansel Jean Michel di St. Georges Le Gaultier (Francia).
 
Menzioni

Sono inoltre state ritenute degne di menzione le opere qui sotto elencate in ordine di merito:

  • Simone Bartolini di Scandicci (Firenze) per l'originalitÓ del quadrante equatoriale elicoidale.
  • Adelmo Eliogabili di Imola (Bologna) per l'originalitÓ del quadrante poliedrico a 12 facce.
  • Mario Rossero di Villarfocchiardo (Torino) per la tecnica e l'eleganza del quadrante equatoriale.
  • Raoul Valentini di Desio (Milano) per l'originalitÓ del quadrante verticale a trasparenza.
  • Renzo Righi di Correggio (Reggio Emilia) per la complessitÓ e l'eleganza del quadrante verticale quadruplo.
  • Lodovico Pasquali di San Giovanni in Persiceto (Bologna) per la completezza del quadrante verticale.
La giuria ritiene sempre degna di rilievo la partecipazione al concorso di restauri gnomonici e segnala pertanto, in ordine alfabetico di autore, i quadranti verticali di Mario Arnaldi di Lido Adriano (Ravenna) e di Roberto Fabris di Ravenna.

 

La giuria ritiene degna di rilievo e di menzione la partecipazione delle scuole, vista l'efficacia anche didattica della gnomonica che aiuta ad accedere all'astronomia, alla geometria e alla matematica. La giuria esprime pertanto il proprio compiacimento ed apprezzamento verso gli insegnanti e gli alunni delle scuole che hanno partecipato al concorso e che ben volentieri qui menzioniamo:

  • Istituto Tecnico-Industriale Aldini-Valeriani di Bologna per il quadrante inclinato polare.
  • Istituto Tecnico Industriale Statale "Castelli" di Brescia per quadrante equatoriale.
  • Scuola media statale "G. Galilei" di Grammichele (Catania) per il quadrante orizzontale.
  • Scuola media D'Aquino di Mercato S. Severino (Salerno) per i due quadranti verticali e per quello orizzontale.
  • Scuola media "G. Sarto" di Castelfranco Veneto (Treviso) per il quadrante analemmatico.