Il Concorso "Le Ombre del Tempo"

Decima Edizione (2007)

Il concorso internazionale "Le ombre del tempo", per autori di orologi solari, viene indetto ogni due anni dall'Osservatorio Serafino Zani e dall'Unione Astrofili Bresciani. La giuria che seleziona il materiale raccolto e premia i migliori quadranti solari è formata da : Mirco Antiga (referente scientifico per le attività di gnomonica dell'Unione Astrofili Bresciani; Francesco Azzarita (fondatore della Sezione quadranti solari dell'Unione Astrofili Italiani); Piero Bianucci (giornalista); Giovanni Paltrinieri (gnomonista in Bologna); Giuliano Romano (astronomo).

Dopo l’attento esame di tutte le opere pervenute alla X edizione del concorso e sulla base delle classifiche redatte da ogni membro della giuria e a seguito della riunione che si è svolta a Treviso il 10 novembre 2007, sono stati nominati vincitori i seguenti concorrenti:

I VINCITORI DELLA DECIMA EDIZIONE DEL CONCORSO "LE OMBRE DEL TEMPO"
PER AUTORI DI OROLOGI SOLARI
Il primo premio viene assegnato a Simone Bartolini di Scandicci (Firenze) per il complesso gnomonico sito nel parco pubblico di NAN LIAN GARDEN (Hong Kong, Cina) per la varietà di indicazioni gnomoniche, per la completezza dell’opera sotto i profili artistico e culturale.
Il secondo premio è stato assegnato a Bernard Rouxel di Quimper (Francia) per la meridiana trifilare che si caratterizza per l’indagine analitica portata ad elevati livelli di complessità matematica.
Clicca per ingrandire
Il terzo premio è stato assegnato a Mario Rossero di Villarfocchiardo (Torino) per il goniometro solare, destinato al rilevamento della declinazione di una parete verticale, realizzato con particolare cura e finezza esecutiva.

Sono inoltre state ritenute degne di menzione le opere qui sotto elencate in ordine alfabetico di autore:


Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Mario Anesi di Torino per il quadrante solare costituito da lemniscata delle ore 12 e linea equinoziale, con annessi disegni dei lavori agricoli da effettuarsi nei diversi mesi.
Clicca per ingrandire
Adelmo Eliogabili di Imola (Bologna) per il quadrante solare orizzontale con gnomone conico e stilo
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire Jean Pakhomoff di Marsiglia (Francia) per due quadranti solari tra loro perpendicolari con numerose informazioni di carattere astronomico.
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire
Renzo Righi di Correggio (Parma) per un sistema in cui un raggio solare attraversando due fori gnomonici incide con una riflessione su una mensola al mezzogiorno di una particolare data.
Clicca per ingrandire
Joel Robic di Bruz (Francia) per un orologio luni-solare indicante l’ora delle maree con funzione anche di orologio equatoriale.
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Jan Zeman di Borsof (Repubblica Ceca) per il grande quadrante orizzontale con gnomone a figura umana.

Sezione Professionisti

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

Per la categoria dei professionisti la commissione ha ritenuto meritevole Bote Pieter Uboldus Holman di Ootmarsum (Olanda) per l’originalità e la ricchezza delle informazioni del percorso gnomonico che si snoda lungo una meridiana tracciata sulla pavimentazione stradale.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

 

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

Vengono inoltre segnalati Yves Opizzo e Christian Tobin di Haigerloch (Germania) per il grande orologio orizzontale diurno e notturno di particolare interesse ed effetto in cui si utilizza nell’arco della notte un pennello di luce laser.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

 

I premi, come stabilito dalle norme del concorso, sono assegnati ai primi tre classificati della sezione dilettanti e consistono nel ricevimento della serie di 15 pubblicazioni sulla gnomonica edite dall'Unione Astrofili Bresciani, da un CD in cui sono state raccolte le opere premiate di tutti i concorsi precedenti e da un dono offerto dal Centro studi e ricerche Serafino Zani.

Per la sezione professionisti B. P. U. Holman è stato menzionato con un attestato.

Le premiazioni hanno avuto luogo domenica 20 aprile 2008, alle ore 11, presso la chiesa di S. Paterio (Museo delle Mille Miglia, quartiere S. Eufemia, Brescia). In occasione del millenario del Monastero di S. Eufemia della Fonte (1008-2008) sono state inoltre esposte alcune opere delle precedenti edizioni del concorso “Le ombre del tempo”.

La data di scadenza dell’XI edizione del concorso sarà il 30 giugno 2009. Inviare la documentazione richiesta al Centro Studi e Ricerche Serafino Zani, Via Bosca 24, 25066 Lumezzane (Brescia) - tel. 030 87 21 64 - Fax 030 87 25 45, [email protected]