Il POTERE DELL'ELABORAZIONE

Quest'immagine, di cui presentiamo l'originale e il risultato finale, è stata elaborata esclusivamente ricorrendo a filtri che operano su tutta la matrice, senza perciò ricorrere a strumenti di fotoritocco. Non provate ad elaborare quest'immagine, infatti è stata portata da 16 a 8 bit/canale e compressa per la pubblicazione sul web... un eventuale elaborazione su questo tipo di immagine sarebbe a di poco deludente. Più avanti nel corso sarà fornita l'originale (tif a 16 bit/canale, 36Mb).

Per poter sfruttare le potenzialità dell'elaborazione digitale è tuttavia necessaria una buona ripresa di partenza... a meno che non intendiate "barare".
Se il risultato della ripresa è palesemente un disastro, non conviene nemmeno tentare di elaborarla. Consiglio, prima di procedere alla digitalizzazione di una pellicola, di esaminarla attentamente, questo vi farà risparmiare tempo e denaro per scansioni inutili.
Così come la ripresa, sono fondamentali le scansioni  che dovranno essere eseguite rigorosamente a 16 bit/canale. Scansioni a 8 bit/canale, sebbene funzionino per immagini terrestri, sono pessime in fotografia astronomica.