Speculazioni Artistiche

 
Specula, speculare, guardare lontano.

Alla Specola Cidnea da oltre mezzo secolo si osservano le cose più lontane che conosciamo. Pianeti, stelle, ammassi, nebulose, galassie: c’è una incredibile varietà di corpi extraterrestri che ci sovrasta e ci ricorda la nostra sperduta collocazione rispetto all’intera volta celeste, tra le immensità cosmiche dell’infinito oceano dell’Universo. Dal 1993 anche all’Osservatorio astronomico Serafino Zani di Lumezzane vi è una cupola che cela un potente occhio in grado di esplorare questi lontanissimi mondi alieni.

Grazie all’iniziativa intitolata “Speculazioni artistiche” anche all’interno delle sedi astronomiche di Brescia e di Lumezzane potrà essere esposta l’ampia produzione dei giovani artisti che desiderano far conoscere le loro opere in un contesto decisamente inedito come quello di un Osservatorio.

L’iniziativa “Speculazioni artistiche” promuove durante gli eventi astronomici programmati a Brescia e Lumezzane delle presentazioni –proiezioni dedicate all’abbinamento tra oggetti celesti ed opere artistiche che abbiano attinenza con temi di interesse scientifico. Ogni mese verrà proposto un autore, alcune delle cui opere verranno presentate attraverso una proiezione astronomica a tema.

Sono invitati a presentare la loro produzione giovani pittori, scultori o fotografi.

La proiezione verrà proposta in anteprima, alla presenza dell’autore, nel corso di una domenica pomeriggio. Nelle settimane seguenti la proiezione verrà replicata all’inizio delle serate astronomiche del venerdì sera in programma al Castello di Brescia. Altre repliche della proiezione verranno proposte nel corso di rassegne ed eventi speciali programmati anche in altre sedi astronomiche come l’Osservatorio Serafino Zani. In alcune occasioni potranno anche essere esposte le opere originali presentate nelle proiezioni.

Per partecipare all’iniziativa gli autori possono inviare una dettagliata presentazione della loro attività (indicando anche un recapito telefonico e un indirizzo mail), una breve sintesi della stessa scheda (max 50 righe, interlinea 2, corpo 12), insieme ad una fotografia in bianco e nero dell’autore (facoltativa). La scheda, la foto dell’autore e le immagini (a colori o in bianco e nero) delle opere (max 30) dovranno essere inviate su supporto digitale o via mail (500 kb – 1.5 Mb) indicando la didascalia di ogni immagine e il nome del fotografo (se diverso dall’autore).

Il materiale va inviato al Centro studi e ricerche Serafino Zani, via Bosca 24, 25066 Lumezzane, osservatorio@serafinozani.it. Non c’è una scadenza da rispettare. Le date degli eventi verranno programmate insieme agli autori.