M 17 (Nebulosa ad Emissione con Ammasso Aperto)

Oggetto: M 17 (NGC6618)
Costell: Sgr
Data: 30/07/2005
A.R. : 18h 20.8m
Dec  : -16° 11'
Posa: 40 x 30 Secondi
Telescopio: 400mm f/4.5
CCD  KAF 400E (Kodak)
- Osservatori (Stage 2005) -
U. Bresciani, S. Butturini, F. Callioni
M. Casali, D. Casali, M. Casarin
M. Casarin, M. Erculiani, M.L. Fioravanti
F. Furiani, E. Gatta, G. Lupezzi
A.P. Tognoli, G. Zacchi

M 17 nebulosa brillante nel Sagittario, eccitata da almeno 5 stelle. Scoperta nel 1746; anche nota con il nome nebulosa "Omega".
Fu la prima nebulosa ad essere fotografata con pellicola sensibile al rosso nel 1936. E' un oggetto difficile per le nostre latitudini,  molto basso sull'orizzonte; lo si puņ osservare solo nel periodo estivo e per un breve tempo e con un cielo buono. Al suo interno si trova l'ammasso aperto anch'esso chiamato come NGC 6618. In alcuni testi (soprattutto di lingua anglosassone) la si trova chiamata "Swan Nebula" perchč alla vista telescopica capovolta, puņ sembrare un cigno.
Distanza dell'oggetto: 5.000 a.l.
Diametro: circa 27 Anni Luce.
Altri nome dell'oggetto : Sh-45, LBN 60.
Immagine ottenuta dalla somma di 40 immagini da 30 secondi durante lo Stage 2005, sommate ed elaborate con stretching logaritmico. Colorate con LRGB con Photoshop da GianPaolo PIZZETTI.
L'immagine era stata ripresa anche nel 1999, se vuoi vederla clicca :